Aldo Moro e il crepuscolo della Repubblica a sovranità limitata (parte II)

“Un attacco che puntava a destabilizzare la vita democratica italiana”. Questo un passaggio della dichiarazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il 16 marzo scorso, a quarantatré anni dal sequestro (1978) di Aldo Moro. “Attacco” di chi? Del “folle delirio brigatista”, dice Mattarella. Siamo ancora alla ritualità senz’anima (e senza effettiva verità!) del ricordo. Mettiamo giù qualche punto, alla spicciolata, della narrazione ufficiale: 55 giorni in un solo covo, in via Montalcini a Roma, dentro un bugigattolo senza finestra. Per un fumatore come Moro un rischio di morte precoce per soffocamento più che per tabagismo. Invece: un corpo abbronzato, un buon tono muscolare, salsedine marina nei polmoni, nicotina nel sangue, sabbia (e fibre di tessuto…) nei vestiti. Nel garage di quello stabile staziona la Renault rossa (la stessa nella quale sarà trovato il corpo il 9 maggio in via Caetani) ma… la saracinesca basculante non si chiude: una ‘porzione’ di macchina non entra nel garage (perizia dei carabinieri del R.I.S. nel 2017). Ancora: parlano il corpo senza vita di Moro, il suo posizionamento, la coperta priva di tutti quei 12 fori di proiettile che da lì sarebbero dovuti passare (solo due), le due concentrazioni di sangue nel portabagagli, le tracce ematiche dentro la vettura, il rinvenimento di bossoli all’interno della stessa, uno addirittura sul pianale. Questo e molto altro ancora, grazie soprattutto ai lavori d’inchiesta di Paolo Cucchiarelli, per una ricostruzione ben diversa di una vicenda di cronaca nera (geo)politica, nella quale (ancora una volta!) entra pesantemente il nostro ‘alleato’/padrone d’oltre Atlantico. Ricostruzione indispensabile per cogliere tutti i “chi”, tutti i “perché” dell’uccisione di Moro e le conseguenze che da lì si snodano all’oggi. (segue)

Aldo Moro e il crepuscolo della Repubblica a sovranità limitata (parte 1)

Verità inconfessabili delle stragi in Italia?

Capaci 1992: il ‘doppio livello’ di una strage

Nel solco dello stragismo di ‘doppio livello’ in Italia

Unione Europea: una razionalità strategica geopolitica delle crisi

Alle origini dell’Unione Europea: Spinelli, federalismo e atlantismo

Trentennio glorioso, prima repubblica e altre magiche creature: per una critica ragionata al bestiario sovranista

Pro-euro e no-euro: curiose convergenze sull’«errore dell’euro» e verità inconfessabili

Piazza Fontana, 12 dicembre 1969

ass.indipendenza.info@gmail.com *** info@rivistaindipendenza.org

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...