ITA, Lufthansa e lo scenario greco

«La nuova compagnia, nata dopo la consueta penosa ‘umiliazione stile Canossa’ a Bruxelles, ha una dotazione finanziaria ridicola, dimensioni insignificanti e, per unanime opinione, nessuna prospettiva diversa dal diventare una modesta sussidiaria regionale di qualche gruppo estero, probabilmente Lufthansa. Lo scorso 20 maggio veniva annunciato l’avvio di una collaborazione fra Alitalia e Deutsche Bank per lo sviluppo di una carta di credito ‘affinity’, un fatto di cui poco si è parlato nonostante quest’ultima non sia solo ‘una banca’ ma il vero e proprio braccio economico del capitalismo renano da sempre a supporto delle politiche mercantiliste della Germania e già oggi un protagonista nel comparto aeroportuale come azionista di riferimento di SAVE, la società che gestisce la rete aeroportuale del Nord Est: Venezia, Treviso, Verona e, non da ultimo, Brescia Montichiari, il centro di smistamento nazionale delle Poste». Così scrivevamo su Indipendenza (n. 51, settembre-ottobre 2021) preconizzando il futuro che sarebbe toccato a ITA: Lufthansa ha sempre detto di essere interessata dopo un pesante ridimensionamento occupazionale e uno smembramento industriale ed il Governo, in sinergia con la Commissione Europea, vi ha diligentemente ottemperato tramite una società creata ad hoc. Da quanto si apprende, si affiancherebbe nell’operazione Lufthansa anche MSC, compagnia di navigazione già legata da accordi di affiliazione commerciale con Alitalia.

Il solito lavoro sporco conto terzi. Stupisce però lo sbrigativo zelo con il quale ormai si dà corso ai desiderata del blocco dominante europeo: con Draghi è dunque caduta qualunque ipocrisia, qualunque tappezzeria scenografica. D’altro canto se il modello per ITA è quello di Aegean, per l’Italia lo scenario greco vien da sé.

Un commissariamento nudo e crudo riversato anche nel lessico del dibattito pubblico: la fedeltà ‘atlantica’ e l’ordine unico europeo divenute linee di demarcazione di un’appartenenza che ha rotto ormai qualsiasi riferimento con le pregresse culture politiche, cattolico-liberale e socialdemocratica, con cui si imbellettava l’ossequienza ai padroni del vapore e contro i quali, oggi più che mai, è necessario organizzare ogni energia.

CAI, SAI e ITA: Alitalia e il gioco delle tre carte

Revoluzione Civica e Indipendenza a fianco dei lavoratori Alitalia in lotta

Alitalia, speculazioni e intervento pubblico

Trasporto pubblico, autonomia differenziata e disintegrazione dell’Italia

ass.indipendenza.info@gmail.com – info@rivistaindipendenza.org

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...