Paradisi fiscali e Unione Europea: la soluzione e il problema

Non occorre essere un fiscalista, è sufficiente avere i più rudimentali elementi di diritto tributario per sapere perfettamente che lo strumento giuridico per ‘bastonare’ chi fruisce dei paradisi fiscali c’è già, ed è l’imputazione a reddito italiano di quanto percepito nel paradiso fiscale (paesi black list, per chi vuole stare sul tecnico).
Il problema non è quindi la sussistenza di paradisi fiscali interni alla UE, quanto l’UE stessa che si fonda sulla libertà di circolazione dei capitali.
In sostanza è il paradiso di ogni evasore/elusore: puoi eludere e se qualcuno prova a fermarti è lo Stato che viene sanzionato. Il mondo alla rovescia, in pratica.
ass.indipendenza.info@gmail.com *** info@rivistaindipendenza.org

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...