Le ‘ricompense’ di Oettinger

“Si farà il possibile per facilitare il lavoro del nuovo governo italiano, quando entrerà in carica e per ricompensarlo”. Se ne è detto certo il commissario europeo al Bilancio uscente, il tedesco Guenther Oettinger, intervistato dall’emittente pubblica locale tedesca, la Swr. L’occhio indulgente e misericordioso, ovviamente ‘a tempo’, della Commissione Europea sa “ricompensare” le compiacenze e le sudditanze politiche.
Questo è concesso all’Italia: sperare in qualche “ricompensa”, in un qualche zuccherino, in una qualche ‘comprensione’ da concedere anche al più maltrattato servo dei servi.
Per avere –forse, peraltro– le “ricompense” di Bruxelles sarà necessario completare l’opera e avere una configurazione più chiara con la composizione della “squadra” di governo e con il suo indirizzo programmatico.

Le parole di Oettinger, un ‘rigorista’ di ferro (per gli interessi tedeschi), particolarmente sferzante negli anni con l’Italia, ben esprimono la soddisfazione che serpeggia a Bruxelles, Francoforte, Berlino, Parigi, senza dimenticare l’ “endorsement” da Washington, che ha molto apprezzato la fedeltà atlantica di Conte e del suo ‘regista’, il presidente della Repubblica Mattarella.
Tutto questo rischia di produrre un effetto paradossale, quello di infondere indirettamente un’aura ‘positiva’ nella costruzione di sé ad una figura imbarazzante, di uno scarso –per limitarci a questo– spessore politico, come Salvini, e di una forza –la Lega– alter-europeista (critica con la UE, in modo approssimativo e confuso peraltro, solo per la propaganda di sé), neoliberista, anti-nazionale (regionalismo differenziato ed atlantismo ‘di ferro’) e anti-sociale (vedasi i provvedimenti che auspica e la sua idea di società).

Sabato 14 settembre a Roma dalle 9,30 alle 17,00, in via Nomentana, 54 (vicino Porta Pia) appuntamento all’VIII assemblea di Indipendenza.
Senza sovranità ed indipendenza nazionale, nessuna liberazione sociale! La lotta continua!

Oettinger e il voto: verso una “Operazione punitiva” euroatlantica contro gli italiani?

L’ineffabile Conte al G7

Benedizione di Trump a governo M5S-PD

Attenti a quei due (Conte e Salvini)!

Mattarella: nella NATO e nella UE senza ‘se’ e senza ‘ma’

Il cosiddetto sovranismo di destra italiano: un’antitesi fattiva

Sulla Lega salviniana, tutt’altro che ‘sovranista’ e ‘nazionalista’

Draghi-Mattarella: Italia in amministrazione controllata

Veto e disvelamento euroatlantico di Mattarella

Gli avvertimenti euroatlantici del Quirinale

Unione Europea: una razionalità strategica geopolitica delle crisi

Salvini e il nuovo corso atlantico trumpiano

Sul “decreto dignità” del governo

Sui minibot

ass.indipendenza.info@gmail.com *** info@rivistaindipendenza.org

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...