I critici della UE, nostalgici della CEE

La CEE, Trattato dall’impianto neoliberista firmato a Roma nel marzo del 1957, ha funto da battistrada dell’Unione Europea, ne ha posto le premesse creando un groviglio di interdipendenze, di interessi, di dinamiche che ad integrazioni più strette avrebbe necessariamente portato. Come è stato, ovviamente. Altro non sarebbe potuto scaturire.

Per chi vuole, condivisibilmente, la liberazione dal giogo UE-euro ma propone un ritorno alla CEE e al Mercato comune, delle due l’una: o non sa cosa dice o, se lo sa, intende riproporre la dinamica storica che ha portato a questa gabbia UE-euro da incubo. Sarebbe da chiedergli perché.

si veda anche

Anticipazione dal numero 43 di Indipendenza: tornare a CEE e MEC? No, grazie!

Unione Europea: una razionalità strategica geopolitica delle crisi

Alle origini dell’Unione Europea: Spinelli, federalismo e atlantismo

Trentennio glorioso, prima repubblica e altre magiche creature: per una critica ragionata al bestiario sovranista

ass.indipendenza.info@gmail.com – info@rivistaindipendenza.org

Annunci

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...