Donald Trump, le delocalizzazioni e l’afasia delle sinistre

La notizia è di qualche giorno. Una rapida ricerca per verificare bene la cosa ed eccola qua. Soffermiamoci sull’estratto che segue…
«Ogni impresa che lascia il nostro Paese per un altro – ha scritto in un tweet – licenzia i propri dipendenti, costruisce una nuova fabbrica all’estero e poi pensa di poter rivendere i prodotti negli Usa senza conseguenze, SBAGLIA! Presto ci sarà una tassa del 35% sulla nostra frontiera sempre più forte per tutte le aziende che vogliono rivendere i loro prodotti dentro il nostro confine». Autore: Trump!
Trump?!?

Ora, è mai possibile che su larga parte del continente europeo, per non parlare dell’Italia, ‘da sinistra’ non si riesca a dire alcunché di analogo? In sé, peraltro, si tratta di una misura nient’affatto straordinaria, rivoluzionaria, ‘socialista’. E’ una mordacchia che anche uno come Trump, che resta ben saldo nel campo capitalistico, ritiene si debba mettere agli ‘animal spirits’ di certe imprese. Niente di straordinario nemmeno per dei ‘capitalisti di Stato’.
‘Da sinistra’ questa dovrebbe essere robetta, una rivendicazione politica di governo piccola piccola, facente parte di altre in quanto semplici premesse. E invece nulla.

Rivendicare la primazia della politica sull’economia e sulla finanza è parte importante nella rivendicazione della sovranità e della in/dipendenza nazionale e di Stato, ma non è sufficiente. E’ l’insieme delle politiche sociali, oltre che della collocazione internazionale, a qualificare uno Stato sovrano e in/dipendente. Ed è noto che “Indipendenza” sia per una sovranità non qualunque.
Ma come può essere, ripetiamo, che su larga parte del continente europeo, per non parlare dell’Italia, ‘da sinistra’ non si riesca nemmeno a dire alcunché di analogo o che riecheggi quel che dice un Trump di turno? Come può essere che la quasi totalità delle ‘sinistre’ sul continente europeo siano, su questi ‘nodi’ decisivi, ‘a destra’ di Trump?

Informazioni su associazioneindipendenza

Rivista patriottica e sovranista italiana impegnata in una battaglia di liberazione sociale dall'egemonia euroatlantica rifacendosi ai valori della Resistenza
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...